Luciano Rispoli

Luciano Rispoli PsicoterapeutaFondatore della Psicologia Funzionale (Neo-Funzionalismo) e del suo modello integrato di psicoterapia, trainer e formatore in Italia e all’estero in strutture pubbliche e private.

Fondatore della Scuola Europea di Formazione in Psicoterapia Funzionale (SEF), della Società Italiana di Psicoterapia Funzionale (SIF) e della EIPF (Ecole Internationale de Psychothérapie Fonctionnelle – Escuela Internacional de Psicoterapia Funcional).

Membro attivo sin dall’inizio di Organizzazioni Internazionali importanti della Psicoterapia: già Presidente della Società Italiana di Psicoterapia e Psicologia Clinica. Membro onorario dell’European Association for Body-Psycotherapy (EABP), del Comité Scientifique Internationale de Psychotherapie Corporelle (CSITP). Presidente onorario della Associazione Italiana per la Psicoterapia Corporea (AIPC).

Autore di progetti per l’Infanzia e Adolescenza in diverse realtà, in Italia e all’Estero.
Già docente di Metodologia clinica e prevenzione psicologica presso l’Università di Enna.

Le sue ricerche hanno spaziato dallo studio sui Processi di psicoterapia e la loro valutazione, allo studio su Infanzia e Adolescenza, allo studio sui fenomeni dello Stress e la sua misurazione. Autore di 15 libri e di oltre 140 articoli pubblicati in Italia e all’Estero.

Il mio viaggio negli studi, nella ricerca, nella professione, nelle istituzioni, nei congressi, nella formazione.

Questo viaggio mi ha portato a costruire e fondare l’area di pensiero, teorica e metodologica, del Neo-Funzionalismo. Ma il percorso è stato lungo, non sempre lineare, non del tutto facile, ma estremamente interessante e avvincente.


La vita personale

Sono nato a Napoli nel 1946, e ho abitato a Napoli sino a tre anni fa; ma ho sempre viaggiato moltissimo sia per lavoro che per turismo, e mi sento cittadino di altre città europee.

Ho avuto la fortuna di avere una moglie con cui ho fatto un lungo percorso nel mondo della psicoterapia, e una compagna attuale con cui ho continuato questo lungo viaggio appassionante.

Ho avuto tre splendide figlie, e ho già due nipotini.


Formazione acquisita

Ho cominciato a interessarmi al mondo della psicologia e della psicoterapia già all’Università, e successivamente mi sono specializzato in Psicologia Clinica Nel 1968 ero già tra i fondatori dell’Istituto di Psicoterapia Funzionale di Napoli (inizialmente Centro Studi W. Reich), quando in Italia non c’era ancora nulla di psicoterapie che prendessero in considerazione anche il corporeo, se non qualche studioso e qualche libro di compilazione degli scritti di Wilhelm Reich (lo studioso psicoanalista viennese che contestando il modello classico della psicoanalisi introdusse l’idea dell’unità tra corpo e mente, e della necessità di intervenire anche sul corpo in psicoterapia, perché il lavoro solo attraverso il verbale non era sufficiente.

In quegli anni, però, c’era in Europa un fermento molto vivo di sperimentazioni di altri tipi di psicoterapie, di psicoterapie a mediazione corporea (specie in Inghilterra, e in Norvegia dove aveva vissuti Reich negli ultimi anni prima di andare in America, oltre che negli Stati Uniti).

E dunque mi sono formato, oltre che con studi e letture, e viaggi, attraverso un training personale di psicoterapia carattero-analitica (così si chiamava la psicoterapia che seguiva le idee di Wilhelm Reich) dal 1970 al 1977; training affiancato da 4 anni di psicoterapia di gruppo e da due ulteriori training (con supervisione) svolti dal 1971 al 1974 con Ola Raknes (collaboratore di Reich in Norvegia) e, dal 1979 al 1986, con Bjorn Blumenthal di Oslo (esponente della stessa scuola fondata da Reich).

La formazione (che in realtà non ha mai fine) è continuata con trainings intensivi e supervisioni con Alexander Lowen, Carl Rogers, Barrie Simmons, Eileen Wolckenstein, negli anni dal 1973 al 1980.

Ho portato poi avanti, come dicevo, una formazione e un aggiornamento permanenti in seminari, convegni, corsi di specializzazione, in varie parti del mondo.


 Istituzioni fondate e dirette

Alla nascita del Centro di Napoli nel 1968, seguirono anni di studio ma anche di attività molto intensi. Del resto erano tempi di grande fermento culturale e sociale.

Nel 1973 nasce nel Centro di Napoli la rivista ”Quaderni Reichiani” che ho redatto per 6 anni.

Nel 1975 ero tra i fondatori della prima Società di psicoterapia creata nel Centro di Napoli, che poi prese il nome di S.I.F. (Società Italiana di Psicoterapia Funzionale, di cui sono stato Presidente quasi ininterrottamente sino a circa 6 anni fa.

La SIF oggi ha 12 sedi in Italia (Napoli casa madre, Agrigento, Benevento, Brescia, Catania, Firenze, Lecce, Messina, Padova, Palermo, Roma, Trieste).

Nel 1983 ho fondato la Scuola Europea di Formazione in Psicoterapia Funzionale (SEF) riconosciuta dal Governo e dal Ministero dell’Università e Ricerca Scientifica (con Decreto Ministeriale nel 2000), dall’EABP (European Association for Body-Psychotherapy ) nel 1997, e dal CSTIP (Comité Scientifique International de Psychothérapie Corporelle) nel 1987.

La Scuola è nata perché ritenevo che la formazione in psicoterapia dovesse avere un vero e proprio corso teorico-pratico (e non la cosiddetta psicoterapia didattica secondo la pratica del tempo). La Scuola (che aveva già all’inizio la durata di 4 anni) ha 5 sedi riconosciute: Napoli, Catania, Firenze, Padova, Roma.

Ma nei miei numerosi viaggi di lavoro, nei Corsi e nei Seminari che mi chiedevano di fare in vari paesi, ho finito per fondare e anche 2 sedi internazionali della Scuola: a Parigi EIPF – Ecole International de Psychothérapie Fonctionnelle (1996) e a Città del Messico EIPF –    Escuela Internacional de Psicoterapia Funcional (1997).


 Docenze universitarie

Una esperienza molto interessante è stata quella di essere Docente universitario di Psicologia della Salute presso l’Università di Catania (polo di Enna) negli anni 2004-2007. Le ricerche realizzate con gli studenti (per le loro tesi) sono state di grande interesse per il Neo-Funzionalismo e per gli studenti stessi che hanno accolto quest’area di pensiero, questo modello teorico, con molto entusiasmo.

Ho anche progettato un Master universitario post-laurea per una possibile nuova figura professionale: l’Operatore Psico-Tecnologico, vale a dire colui che si può occupare di introdurre le nuove tecnologie informatiche all’interno delle scuole con modalità appropriate e adatte ad uno sviluppo equilibrato ed armonico dell’infanzia e dell’adolescenza. Nel Master ho svolto anche il ruolo di membro del Comitato scientifico e di Docente.


 Attività di Formatore Didatta e Trainer

Come dicevo, ho molto viaggiato e ho condotto seminari, trainings, gruppi intensivi di psicoterapia, come Trainer e Didatta, sia nelle varie sedi della S.I.F., sia presso altri Centri e Istituti, sia in molte ASL, sia presso le Scuole, sia in varie Università; in Italia e all’Estero (in particolare Francia, Grecia, Norvegia, Germania e Messico).

Ad esempio, presso l’Istituto di Cultura Italiano di Atene, l’Accademia di Psicoanalisi di Berlino, l’Ospedale Menterschweig di Monaco, l’Association Jeunes Psychiatres di Strasburgo, l’Università Autonoma Metropolitana Iztapalapa di Città del Messico, l’Università Nazionale di Città del Messico, l’Università Pedagogica di Città del Messico, l’Università di Puebla.

Mi occupo, inoltre, sin dagli anni 70 di Formazione e Aggiornamento degli insegnanti, con Progetti nelle scuole, con Corsi di Formazione e Aggiornamento, con Master, anche riconosciuti dai Provveditorati agli Studi.


 Congressi e convegni

In più di 30 anni di attività sono stati veramente numerosi i Congressi, Convegni, Simposi Nazionali e Internazionali, che ho promosso e presieduto, perché per me è stato sempre importante il confronto e il comunicare con gli altri studiosi e con il pubblico più in generale. Qui di seguito ricordo:

Sono stato nel Comitato Scientifico-Promotore dei:

  • Congressi Internazionali di Mexico, Montreal, Barcellona, Carry Le Rouet, Parigi, Strasburgo;
  • del Convegno: “L’attenzione restituita all’infanzia” Catania

Ma ho anche partecipato con relazioni ed interventi principali ad oltre 50 tra Convegni e Congressi nazionali ed internazionali. Tra questi ricordiamo:

  • Convegno del Comune di Trento Adolescenza tra identità e disagio
  • I Congresso Europeo di psicopatologia del bambino e dell’adolescente
  • Convegno Internazionale “Medicina Integrativa: l’integrazione tra tecniche terapeutiche convenzionali e complementari”, Marchesi di Barolo 2006;
  • 5° Congresso Europeo Tra distruttività e creatività: i disturbi della personalità dal bebè all’adolescente, Lugano 2007;
  • Congresso “La disabilità psichica e motoria nei bambini e negli adulti, affetti da sclerosi multipla e malattie geneticamente determinate”, Benevento 2007;
  • Congresso “La malattia di Alzheimer: updating sulla diagnosi precoce, sulle strategie terapeutiche con Donezepil in assenza e/o presenza di comorbidità e gestione complessa del paziente”, Benevento 2007;
  • Convegno Nazionale AIPC “Il corpo in gioco, l’attualità del pensiero reichiano negli sviluppi delle terapie psico-corporee”, Roma 2007;
  • Convegno Nazionale “Malattia di Alzheimer e malattia di Parkinson: conoscerle meglio per aiutare meglio i pazienti”,  Benevento 2007;
  • 8° Congresso Internazionale  Multidisciplinare “La personalità del paziente emicranico” Sorrento 2008;
  • 10° Congresso di Medicina Estetica, Milano 2008;
  • 8° Congresso Internazionale Psicoterapia Corporea “La conoscenza del corpo all’incrocio delle Tradizioni, delle Neuroscienze e della Psicoterapia Corporea” Parigi 2008;
  • FORUM EABP Meeting, “Quality assessment of Training Institutes”Palma de Mallorca 2009;
  • XXXI Congresso Nazionale SIPs “Cento anni di Psicologia italiana 1910-2010”Psicologia inItalia: la storia, i temi e i personaggi, Firenze 2010;
  • Congresso SIPSIC “La Psicoterapia in evoluzione nuove idee a confronto“Roma 2011;
  • 9° Congresso Internazionale di Psicoterapia Corporea; 2011
  • ConvegnoProfessione: Psicoterapeuta. La formazione in Italia e in Europa”.  2011;

Incarichi istituzionali

Per far comprendere tutto di me devo citare qui gli incarichi e i ruoli che ho ricoperto in Italia e all’Estero. Ma l’importante per me è stato dare impulsi, contributi e idee, e non l’avere onorificenze.

Sono membro dell’European Association of Body-Psychotherapy (EABP) sin dalla sua costituzione (1987) e nominato nel suo Comitato Scientifico per 6 anni. Nel 2002 ne sono stato nominato Honorary Member.

Faccio parte del Direttivo del Comité Scientifique International pour la Psychothérapie Corporelle dalla sua costituzione (1987) e nominato Presidente del Congresso del 2002.

Sono stato membro del Comité International du Colloque de Group.

Sono stato mmbro del Direttivo dell’Association International de Somatothérapie (dal 1990 al 2002).

Sono stato promotore dell’Associazione Italiana per la Psicoterapia Corporea (AIPC), e attualmente ne sono Presidente Onorario.

Sono stato Segretario Nazionale della Divisione di Psicologia Clinica della SIPs (Società Italiana di Psicologia), primo Presidente della Società che da essa si è formata (la Società Italiana di Psicologia Clinica e Psicoterapia), e membro del Comitato Scientifico.

Eletto nel Consiglio dell’Ordine degli Psicologi della Campania dal 1993 al 1996.


Campi di ricerca e di intervento

Devo dire che sono stati e sono tuttora numerosi. Sono sempre stato stimolato a comprendere di più, a sviscerare processi, a rendere chiari i meccanismi profondi che riguardavano sia lo sviluppo dell’essere umano sia le possibilità e le modalità di interventi “curativi” profondi, sia le potenzialità di una prevenzione reale ed efficace.

Mi sono occupato di psicologia clinica, di psicoterapia, di gruppi, di famiglie, di infanzia e adolescenza, di stress, di formazione, di intervento nelle istituzioni e nelle organizzazioni, di intervento nel sociale.

In oltre 40 anni di attività e di studio, ho sviluppato la ricerca sui processi psico-corporei dell’individuo, sviluppando l’area del Funzionalismo moderno (o Neo-Funzionalismo), con la teoria Funzionale del Sé, i concetti di Funzioni, di Esperienze Basilari del Sé, di Funzionamenti di fondo,; riorganizzando il discorso teorico e metodologico complessivo dei rapporti corpo-mente, sviluppando tecniche e metodologie di intervento terapeutico, mettendo a punto sistemi di valutazione e verifica della psicoterapia, analizzandone i suoi processi, studiando metodi diagnostici e di progetto terapeutico.


Stress

Sono stato attratto da tempo dal problema Stress come esempio significativo di uno stato complessivo psico-corporeo dell’organismo: cercando di rivelare i meccanismi di cronicizzazione che portano allo stress negativo (di-stress), studiando un metodo di misurazione diretta e integrata, mettendo a punto metodologie di intervento e di prevenzione: sia per i disturbi da stress sia per le patologie stress-corelate. Più recentemente mi sono occupato di stress lavoro-correlato che finalmente le direttive europee e le leggi italiane hanno riconosciuto come punto importante per la salute di tutti i lavoratori.


Infanzia e adolescenza

Un grande amore è stato il campo dello sviluppo evolutivo che ho sempre visto come strettamente collegato a quello della terapia come (recupero di funzionamenti alterati e carenti); non solo come intervento terapeutico ma soprattutto come prevenzione primaria al disagio(attraverso anche e una rilevazione multidimensionale delle condizioni di infanzia e adolescenza); verso la possibilità di una lettura nuova, integrata e complessiva del sociale, dei suoi fenomeni, dei suoi paradigmi, delle alterazioni in atto.

Sono stato tra i fondatori dell’Asilo Sperimentale del Centro Studi W. Reich di Napoli nel 1973, nel quale si sono svolte per quasi 30 anni ricerche e osservazioni sull’età evolutiva, e si sono messe a punto metodologie di intervento che tenevano in considerazione l’unitarietà e la globalità della personalità del bambino.

Anche in questo settore sono stato l’organizzatore di  Convegni e Congressi sulle specifiche tematiche dell’Infanzia, quali: “Vertenza infanzia”, “II bambino, il corpo e il computer”, “II virtuale e il corporeo, quale futuro?”, “L’attenzione restituita all’infanzia”.

Numerosi i Progetti realizzati per l’Infanzia e l’Adolescenza a Napoli ed in altre città, già dagli anni 70-80.


Le ricerche già realizzate o ancora in atto

  • Valutazione delle Fasi e del Processo in Psicoterapia – la verifica del processo terapeutico attraverso eventi che si presentano in tutte le psicoterapie e che denotano il processo di cambiamento.
  • Verifica dei Risultati in Psicoterapia Funzionale nelle psicoterapie pregresse, concluse.
  • Validità della psicoterapia Funzionale con la metodologia della Meta-cognizione
  • Validità della Diagnosi e del Progetto Terapeutico in Psicoterapia Funzionale,.
  • Il Neonato buono, volta a verificare l’efficacia dell’intervento Funzionale con le gestanti.
  • Il Disagio neonatale, volta a rilevare la presenza di disagio precoce in bambini da 0 a 12 mesi, e le possibili correlazioni con un ambiente familiare accogliente o meno, problematico o meno.
  • La Capricciosità ed oppositività nei bambini da 2 a 4 anni.
  • Validazione della “Scheda di Rilevazione Infanzia-Adolescenza 8-10 anni”-.
  • Le Radici della Violenza, volta ad analizzare i Funzionamenti di fondo di pre-adolescenti ed adolescenti che costituiscono il terreno di comportamenti che tendono alla violenza.
  • Lo stress e il lavoro, tesa a trovare modalità attraverso cui rilevare lo stress sul mondo del lavoro e il cosiddetto Benessere Aziendale.
  • Stress e patologie stress-correlate, volta a cercare le correlazioni stress-malattie, sia per un aiuto alla cura sia per un intervento di prevenzione.

Articoli

Autore di oltre 140 tra saggi ed articoli relativi sia alla- ricerca teorica e tecnica nel campo della Psicologia clinica, sia alle aree e alle problematiche dello sviluppo cognitivo-affettivo dell’infanzia, sia ai processi di formazione, sia alle problematiche dello stress, della salute, del benessere, delle condizioni sociali. I suoi articoli sono stati pubblicati in Italia e in altri paesi europei e americani.


LIBRI

Per i dettagli su ogni singolo libro, clicca qui: Libri pubblicati.

Elenco dei libri pubblicati

  1. Rispoli, II corpo e le psicoterapie, Idelson, Napoli, 1985.
  2. Rispoli et al., Formazione e ricerca in Psicologia clinica e Psicoterapia Bulzoni, Roma, 1987.
  3. Rispoli, B. Andriello, Psicoterapia corporea e analisi del carattere,Bollati Boringhieri, Torino, 1988.
  4. Rispoli et al., Annali 1. Scuola Europea di Formazione in Psicoterapia Funzionale Corporea Sintesi, Napoli 1990.
  5. Rispoli et al,. Psicologia clinica: psicoterapia e formazione SIPs, S. Marino, 1991.
  6. Rispoli e al,. Annali 2. Formazione in Psicoterapia Funzionale Corporea Systems’ Broker, Napoli, 1992.
  7. Rispoli et al., Teorie, risultati e ricerca scientifica in Psicoterapia Corporea Systems’ Broker, Napoli, 1992.
  8. Rispoli, Terapie tra corpo e psiche, Riza Scienze n 62, Novembre 1992.
  9. Rispoli et al., I nuovi orizzonti della Psicoterapia, Annali 3 della Scuola Europea di Formazione in Psicoterapia Funzionale Corporea – Ed. SIF, Napoli 1993.
  10. Rispoli, Psicologia Funzionale del Sé, Astrolabio, Roma, 1993.
  11. Rispoli, R. Meyer, Y, Maurer, W. Zaruchas, Etudes cliniques psycnothérapiques et somatothérapiques – Ed. SIMEP, Paris 1993.
  12. Rispoli, Manuale di sopravvivenza urbana. Lo stato di salute della città di Napoli. IntraMoenia, Napoli 1996.
  13. Rispoli, Esperienze Basilari del Sé: manuale delle tecniche, S.I.F., Napoli 2000.
  14. Di Nuovo, L. Rispoli, E. Genta, Misurare lo stress, Franco Angeli, LineaTest, Milano 2000.
  15. Rispoli, Il sorriso del corpo e i segreti dell’anima, Liguori, Napoli, 2003.
  16. Rispoli, Esperienze di Base e Sviluppo del Sé, Franco Angeli, Milano 2004.
  17. Rispoli, Basic Experiences of the Self, Peter Lang, Bern 2008.
  18. Rispoli, Expériences de Base et développement du Soi, Peter Lang, Bern 2009.
  19. Rispoli, S. Di Nuovo,L’analisi Funzionale dello stress. Dalla clinica alla psicologia applicata” Franco Angeli, LineaTest, Milano 2011.
  20. Rispoli (a cura di) Nuove frontiere del Counseling. Il Counseling Funzionale, Alpes, Roma 2013.
  21. Rispoli, Il Manifesto del Funzionalismo Moderno, Alpes, Roma 2014.
  22. Rispoli, Manuale delle Tecniche del Neo-Funzionalismo, SEF-Amazon, Edizione 2016.
  23. Rispoli, Il corpo in psicoterapia oggi. Neo-Funzionalismo e Sistemi Integrati, FrancoAngeli, Milano 2016.

    PARTECIPAZIONE A LIBRI

Per i dettagli su ogni singolo libro, clicca qui: Libri in partecipazione.

  1. Rispoli, I modelli psicologici-clinici a supporto dei servizi psichiatrici: la psicoterapia corporeo-caratteriale in Benvenuto S., Nicolaus O. (a cura di) “La bottega dell’anima” – Franco Angeli, Milano 1990.
  2. Rispoli, II corpo nel pensiero scientifico e nella psicologia clinica e Il modello del Sé Funzionale in psicoterapia corporea, in L. Peirone (a cura di) “L’identità corporea” – Ed. Giuffrè, Milano 1991.
  3. Rispoli, Fondements, développements et prospectives des théories psychocorporelles, in P. Meyer, G. Liénard (a cura di) “Les Somatothérapies” – Ed. Simep, Parigi 1992.
  4. Rispoli, II modello Funzionale del Sé: prospettive cliniche nei servizi territoriali, in Marella L., Facchinetti O. (a cura di) “Lo psicologo discusso” – Franco Angeli, Milano 1992.
  5. Rispoli, Le Esperienze Fondamentali del Sé come nucleo centrale della psicoterapia, in F. Piccini, D. Bavestrello (a cura di) “Insuccessi in psicoterapia” – Franco Angeli, Milano 1996.
  6. Rispoli, La psicoterapia Funzionale: verso un modello complesso e multidimensionale, in Lo Verso G., Ceruti M. (a cura di) “Epistemologia e psicoterapia” – Cortina, Milano 1998.
  7. Rispoli, La valutazione degli effetti e del processo in psicoterapia Funzionale, in Di Nuovo S., Lo Verso G., Di Blasi M., Giannone F. (a cura di) “Valutare in psicoterapia” – Franco Angeli, Milano 1998.
  8. Rispoli, La psicoterapia corporea e il suo sviluppo Funzionale, in Cionini L. (a cura di ) “Le psicoterapie. Modelli a confronto” – Carocci, Roma 1998.
  9. Rispoli, La capacità immaginativa: un ulteriore elemento di integrazione nella psicologia Funzionale, in Di Nuovo S. (a cura di) “Mente e immaginazione” – Franco Angeli, Milano 1999.
  10. Rispoli, Functional Psychology and the Basic Experience of the Self, in Heller M. (a cura di) “The Flesh of the Soul: The Body we Work with” – Peter Lang, Bern 2001.
  11. Rispoli, Stress e benessere nel lavoro. I funzionamenti di fondo e le nuove proposte del Funzionalismo moderno, in “Atti del Convegno europeo: Stress sul Lavoro. Lavoro Produttività Benessere”, S.I.F.-Società Italiana di Psicoterapia Funzionale in collaborazione con la CISL nazionale – Dipartimento Salute e Sicurezza sul lavoro, Roma 2-3 febbraio 2006.
  12. Rispoli, Funktionalismus und Korperpsychotherapie, in Marlock G, Weiss H. (a cura di) “Handbuch der Korperpsychotherapie” – Scattauer, Stuttgart 2006.
  13. Rispoli, Psicoterapia corporea e lo sviluppo del Funzionalismo, in AA.VV. “ Psiche – Dizionario storico di psicologia, psichiatria, psicoanalisi, neuroscienze” – Einaudi, Torino 2006.
  14. Rispoli, Integrazione mente-corpo e la psicoterapia Funzionale, in Antonioli C. e Ezio C. (a cura di) “Atti del Convegno internazionale di medicine naturali sull’integrazione tra tecniche terapeutiche convenzionali e complementari”, Barolo, ottobre 2007, Centro Stampa Regione Piemonte.
  15. Rispoli,Prefazioneal libro “Introduction à la communicaction di Cl. Balestra, E. Bouancheaux-Zuckermandl, Co. Balestra. Ed. la Charte/B&E Brugge (Belgio) 2008.
  16. Rispoli,Il Funzionalismo Moderno e il Paradigma Psicocorporeo. Diagnosi, terapia, prevenzione dei Disturbi d’Ansia, in“Ansia, che fare?” a cura di L. D. Ragazzo, Cleup, Padova 2010.
  17. Rispoli,Lo stress. Effetti, misurazione e intervento.in “Trattato di medicina estetica” a cura di A. Massirone, Piccin, Padova 2010 .
  18. Rispoli, Sistemi integrati nel Funzionalismo moderno. Misurazione e intervento sullo stress, in “Stress e vita” a cura di F. Bottaccioli, Nuove Tecniche, Milano 2012.
  19. Rispoli, Il paradigma espressivo-corporeo e La psicoterapia Funzionale, in “Dizionario di psicoterapia” a cura di A. Salvini, G. Nardone, Garzanti, Milano, 2013.